Il Moderno Ospita

Sabato 8 aprile 2017 ore 21.00

IL VANGELO SECONDO DE ANDRE’
NOVELLA APOCRIFA

artenovecentoMusiche: Artenovecento
Con la partecipazione di: Alessia Brivio, Denio Derni, Ilario Sirri
Una produzione: Associazione Ostinata e Contraria con la collaborazione di Associazione ARCI Cesena.

Per Amico fragile 2017, gli Artenovecento in scena insieme a Denio Derni, Ilario Sirri e Alessia Brivio in un nuovo spettacolo dal titolo “Il Vangelo secondo De André. Novelle apocrife”.

Nell’album “La buona novella” (1970), Fabrizio De André rielabora il racconto della vita di Gesù ispirandosi ai Vangeli apocrifi: ne tratteggia una figura rivoluzionaria, con passioni e debolezze umane, divino soprattutto per la sorprendente capacità di amare. Non a caso l’”angelicamente anarchico” don Andrea Gallo ha più volte dichiarato di seguire Il Vangelo secondo De André, un Vangelo che insegna ad andare in direzione ostinata e contraria.

Per info e prenotazioni tel. 389.0171314


Lunedì 24 aprile 2017 ore 21,00

CARO LUCIO TI SCRIVO

(Italia, 2017, 89′) di Riccardo Marchesini

carolucio_70x100_esec_webEgle era la postina di Lucio Dalla. La cosa curiosa è che, anche dopo la scomparsa del cantautore, il suo lavoro non pare essere finito. Egle infatti entra misteriosamente in possesso di una serie di lettere indirizzate a Lucio. I mittenti sono i protagonisti di alcune delle sue canzoni più belle che hanno deciso di prendere carta e penna per contattarlo. Che ne è stato di Anna e Marco? Chi è Futura, come mai si chiama così? Il “caro amico” a cui Lucio scrive ne L’anno che verrà che fine ha fatto? Fiction e documentario diventano una cosa sola per scoprire Lucio Dalla da un punto di vista inedito: quello dei suoi “figli”. Sullo sfondo, Bologna, com’era e com’è. E, ovviamente, le note immortali di Lucio.

Proiezione unica, ingresso 3 €

 


Venerdì 28 aprile 2017 ore 21.15

CARMEN SOUZA & THEO PASCAL TRIO
“Creology”

carmen souzaCarmen Souza – voce, pianoforte, chitarra
Theo Pascal – contrabbasso, basso elettrico
Elias Kacomanolis – batteria

“Creology” è un nuovo tassello della lunga e fruttuosa collaborazione tra Carmen Souza e Theo Pascal: il disco, che uscirà in concomitanza col tour primaverile, è l’ottavo di questo sodalizio che dura ormai da oltre una dozzina di anni. Con questo nuovo repertorio, la Souza e Pascal sterzano verso l’universo musicale afro, inteso in senso largo, con tutte le mutazioni che ha assunto con la dispersione geografica del popolo africano. Si seguono quindi rotte transoceaniche, dalle ex colonie portoghesi (Capo Verde, Mozambico, Angola) verso il Brasile e Cuba, per risalire poi sino alle coste di New Orleans. Durante un simile viaggio, ci si imbatte in ritmi assai caratteristici: batuque, funana, semba, quilapanga…

Nata a Lisbona nel 1981 da una famiglia originaria di Capo Verde, Carmen Souza si è imposta come una delle più interessanti voci della world music, nella cui ricetta ha fatto confluire ingredienti assai diversi, dal jazz al soul a varie musiche tradizionali africane. Con un’impostazione vocale che richiama le grandi cantanti jazz di colore, la Souza ha ‘dirottato’ la lezione di una Billie Holiday verso i temi più pittoreschi e i sapori esotici di una Cesária Évora.

Il talento del portoghese Theo Pascal, che ha affiancato Carmen Souza sin dai suoi esordi in veste di compositore, arrangiatore e produttore, viene pienamente riconosciuto grazie alla co-leadership di questo trio. Nella sua carriera, spicca anche la duratura collaborazione con un’altra stella della canzone portoghese: Sara Tavares.

L’evento è parte della rassegna Crossroads di Jazz Network.

Per info e prenotazioni tel. 389.0171314